Radioparcodora.it non è più qui. Prova parcodora.radio.net invece.

Le radio e internet: una storia d'amore

A patto di non vivere completamente isolati dal resto del mondo, chiunque abbia un po' di familiarità col mondo delle radio avrà notato che sono sempre di più le emittenti che ormai hanno una presenza online.

Non solo a livello di siti ufficiali, ma come trasmissioni: le web radio, e cioè le radio che "amplificano" il proprio segnale sfruttando gli streaming via internet, sono numerosissime, ed è ormai una pratica standard rendere disponibili i programmi radio anche online.

Una breve cronistoria

Le prime radio online nascono negli USA a metà degli anni Novanta: merito di uno dei programmi pionieri per la riproduzione audio, Real Audio. In Italia la possibilità di trasmettere via internet segue di poco: le web radio tricolore arrivano nel 1997, fra mille difficoltà rappresentate principalmente dal digital divide nella Penisola e dalle ingenti tasse imposte da società di gestione diritti come la SIAE, che semplicemente non esistono in molte nazioni estere.

Oggi si stima che ci siano circa 150-200 web radio in lingua italiana: un dato esatto non esiste perché molte di queste stazioni operano a livello amatoriale e in maniera discontinua. Questo numero non comprende ovviamente le radio a livello nazionale che irradiano anche su internet.

Come aprire la propria radio online

Su questo sito approfondiremo anche sugli strumenti necessari a trasmettere online, e sulla rivoluzione dei podcast, i file audio contenenti trasmissioni radiofoniche pensate per essere ascoltati via web o previo download su un proprio dispositivo (smartphone, computer...). Alcuni programmi molto noti per confezionarne di propri sono:

  • NCH Software
  • Broadwave
  • Shoutwave
  • Mb Radio

Per saperne di più su questo particolare tipo di media, YouTube offre diverse guide, come ad esempio questa.